piscina in acciaio Aquaforming

La tecnologia SCP approda al cinema con “Il Primo Re”

piscina in acciaio Aquaforming

Come può una piscina “vestire” i panni del Tevere di 2000 anni fa? Te lo raccontiamo in questo articolo, grazie alla disponibilità di Mirco Creta, il titolare di Acquaforming, azienda aderente a Scp Fidelio Program, che ci ha raccontato un po’ il dietro le quinte del film e della realizzazione di questa piscina “fuori dagli schemi”. Continua a leggere

salvagente in piscina

In piscina con i bambini: come farli divertire?

salvagente in piscina

La scuola è finita e chi ha figli sa che l’estate è tutto un incastro tra campi estivi e gite dai nonni prima di arrivare alle tanto attese vacanze di famiglia. Ma non sempre è tutto difficile.
Se hai la fortuna di avere una piscina in giardino, anche un semplice weekend in città può trasformarsi in un momento felice di condivisione e divertimento per tutta la famiglia, a partire dai bambini. Ecco qualche suggerimento creativo per farli divertire dentro e fuori la piscina.

Continua a leggere

Le 10 piscine più belle del mondo

In giro per il mondo ci sono piscine davvero spettacolari: all’ultimo piano di un hotel, in riva al mare, in cima a montagne sperdute, dentro architetture da sogno.

Ecco la classifica delle 10  piscine più belle ed originali secondo noi di Rete Piscine. Pronto a rifarti gli occhi?

1. Blue Lagoon

bluelagoon

Blue Lagoon è una spa geotermica che si trova in Islanda ed è così bella che è diventata una delle più popolari destinazioni turistiche del paese. Si trova a Grindavik ed è perfetta per un momento di coccole e benessere.

2. Sarojin Hotel

sarojin-hotel

Questa  piscina unica è parte del Sarojin Hotel, un lussuoso resort a cinque stelle in Thailandia, aperto dal 2005. Specializzato nel fornire ai suoi ospiti un soggiorno il più rilassante possibile, siamo sicuri che questa piscina renderà il compito ancora più facile.

3.Hearst Castle

hearstcastle

Hearst Castel è un importante monumento storico e punto di riferimento in California e fa parte del California State Park System, il che significa che è protetta da occhi curiosi ed indiscreti. Qui c’è una spettacolare piscina che è circondata da un’architettura imponente e un paesaggio bucolico.

4. Piscina naturale nel Midway

modway

Quasi completamente naturale, questo cratere si trova a Midway, nello Utah ed è il risultato dell’erosione dell’acqua che ha dato vita a questa meraviglia, usata oggi come piscina da un albergo locale. La temperatura è piacevole e fare un bagno qui è davvero rilassante.

5. Ubud Hanging Gardens

ubud-hanging-gardens

Considerata come una delle piscine più fantasiose al mondo, l’Ubud Hanging Gardens è una piscina a sfioro appositamente progettata su due livelli per dare l’impressione ai bagnanti di nuotando sulle montagne circostanti. La piscina è realizzata anche materiali come cenere vulcanica e ha linee sinuose per adattarsi meglio al paesaggio.

6. Y-40

y40

Y-40 è la piscina coperta più profonda del mondo e ce l’abbiamo qui in Italia, all’Hotel Terme Millepini, di Padova,. Non solo è possibile fare immersioni, ma anche godersi spettacoli ed attrazioni studiate ad hoc ed esplorare suggestive grotte sottomarine. Un grande tunnel trasparente, inoltre, si staglia sotto la piscina dando agli ospiti la possibilità di ottenere una perfetta visione degli spettacoli subacquei.

7. Seagaia Ocean Dome

seagaia-ocean-dome

Il Seagaia Ocean Dome era un enorme parco acquatico al coperto che ha detenuto il record per essere il più grande del suo tipo in tutto il mondo. Di dimensioni pazzesche, era caratterizzato anche da un tetto retraibile e una spiaggia simulata. Anche se ha attirato più 1,25 milioni di ospiti all’anno, ha chiuso nel 2007 per lavori di ristrutturazione e non ha mai riaperto.

8. Joule Hotel

joule-hotel

Situato a Dallas, il Joule Hotel è diventato un noto albergo grazie alla sua piscina piuttosto insolita, che si estende al di fuori della costruzione e si affaccia sulla passerella di seguito. I pannelli di vetro sul bordo fornisce agli ospiti dell’hotel a cinque stelle la possibilità di vedere un panorama mozzafiato.

9. Crown Macau

crown-macau

Costruita alle isole Tapia, l’hotel Crown Macau offre questa splendida piscina interna che si fonde perfettamente con il paesaggio circostante, fornendo il modo migliore per godersi la vista tra una bracciata e l’altra.

10. Anantara Golden Triangle

anantara-golden-triangle

Fa parte del resort Anantara Golden Triangle Elephant, si trova su un crinale che si affaccia sul confine tra le colline della Thailandia, Myanmar e Laos. Con la vista piena di verde e un design della piscina eccezionale, non c’è da meravigliarsi che il resort sia sempre popolato i turisti.

Ti piacciono queste piscine? Qual è la tua classifica? Condividila con noi.

Le piscine più spettacolari del mondo

singapore piscina

Le piscine dei grandi resort sono uniche, d’impatto, suggestive, emozionanti e vengono realizzate apposta per attrarre e stupire i visitatori. C’é l’impianto più grande del mondo e quello più alto, la struttura immersa nel verde e quella che sembra un cielo stellato. Rifatti gli occhi con questa carrellata di piscine meravigliose e strabilianti.

Marina Bay Sands- Singapore

In questo spettacolare e lussuoso grattacielo di ben 340 metri, si trova la piscina più alta del mondo. Situata nello Skypark a forma di barca, proprio sulla cima, domina l’orizzonte della città e a chi si concede un tuffo offre una vista mozzafiato. Composta da tre vasche da 50 metri l’una, è una struttura a sfioro unica nel suo genere che sembra riversarsi direttamente nell’oceano.

San Alfonso del mar Algarrobo – Cile

piscine piu grande

È una delle piscine più grandi mai costruite. Più che una struttura è una laguna artificiale che misura 77mila metri quadrati. L’impianto è riempito con 2 milioni e mezzo di litri d’acqua salata e in alcuni punti raggiunge i 35 metri di profondità. Oltre ai bagnanti, ospita anche piccole imbarcazioni e numerosi surf.

Huvan Fushi – Maldive

piscina stelle

Già il posto di per sé è un vero paradiso. Immagina un atollo immerso nel mare cristallino, con tante spiagge candide e palme di cocco, ideale per rilassarsi e fare snorkeling. Come se non bastasse, la piscina di questo resort è davvero unica nel suo genere. Appena cala il sole, infatti, la struttura si trasforma in un cielo stellato grazie ad un sistema di illuminazione studiato ad hoc.

Katikies Santorini – Grecia

santorini piscina

Santorini è un posto magico, situato nell’arcipelago greco delle Cicladi, un piccolo isolotto di origine vulcanica dalle spiagge scure e dalle casette bianche. Proprio arroccato su una scogliera, con vista sulla caldera del vulcano, c’è un albergo in stile isolano, basso e candido, che ai suoi ospiti mette a disposizione una piscina a sfioro che cade a picco sulla baia, dalla quale si possono godere tramonti mozzafiato.

Hilton Molino Stucky Venice – Italia

venezia

La celebre catena alberghiera ha scelto una location d’eccezione per realizzare il suo albergo nel lido di Venezia. Si tratta di un antico palazzo del 1895 completamente ristrutturato che conta 379 stanze dotate di ogni comfort. L’hotel offre ai suoi ospiti anche una favolosa spa, un centro fitness e una piscina panoramica. Quest’ultima si trova sul tetto, un punto ideale per un colpo d’occhio sulla città a 360 gradi.

Oberoi Udivilas sul lago Pichola – India

piscina india

Un castello da favola in senso letterale. Questo resort, parte di una nota catena alberghiera, è situato in un enorme maniero con un parco di 50 ettari di cui 20 di selva naturale. Le suite eleganti e accessoriate hanno ciascuna un ingresso privato nell’ampia piscina mosaicata.

Ubud Hangar Garden – Indonesia

unusual-swimming-pools-hanging-gardens

Questa struttura a terrazze fa parte di un albergo che si trova nel bel mezzo di una foresta. Così quando ti tuffi, ti sembrerà di lanciarti tra gli alberi. È perfetto per un’esperienza naturale e rilassante.

Qual è la tua piscina preferita?

Rete Piscine ti augura buone feste e buon anno.

5 giochi per bambini in una piscina interna

giochi in piscina

Non c’è bambino a cui non piaccia giocare in piscina. L’acqua è uno dei loro divertimenti preferiti. Se hai la fortuna di avere una struttura interna in casa, allora possono utilizzarla tutto l’anno e invitare gli amichetti per stare assieme anche d’inverno quando fuori fa freddo.

Il nuoto fa un gran bene durante il periodo della crescita. Aiuta lo sviluppo dello scheletro e dei muscoli, quindi incentivare il tuo bambino a giocare in acqua è anche un modo per avvicinarlo ad un bello sport.

Una giornata per i più piccoli!

Se inviti i suoi amici per trascorrere un pomeriggio in piscina, la cosa migliore è organizzare una serie di attività che coinvolgano tutti. Ti proponiamo qui alcuni giochi che piaceranno moltissimo e che potrai fare nell’impianto interno senza rischi.

Pallacanestro in acqua

Per questo gioco serve una palla, due salvagenti e ci vogliono almeno 4 partecipanti per iniziare. Posiziona i salvagenti ai lati opposti della struttura e forma due squadre. Lo scopo di ciascuna squadra è di proteggere il proprio salvagente e fare canestro in quello avversario.

Il polpo ceco

Si tratta del famosissimo gioco di Mosca Ceca, adattato per essere fatto in piscina. Non c’è un numero massimo di partecipanti, anzi più bambini ci sono meglio è. Si estrae un ragazzino a sorte che verrà bendato e farà il polpo. Dovrà posizionarsi nel centro della piscina mentre tutti gli altri concorrenti si stringeranno attorno a lui. Lo scopo del gioco e non farsi prendere dal polpo. Quando il polpo tocca una persona, infatti, la cattura e i ruoli si invertono. Il bambino catturato diventa il nuovo polpo e il gioco ricomincia.

Ruba bandiera

Per questo gioco serve solo un fazzoletto colorato, va bene anche la benda che hai usato prima. Non c’è un limite massimo di partecipanti, ne bastano un paio per cominciare. I bambini vengono divisi in due squadre e tu, tenendo il fazzoletto con il braccio teso in avanti, ti posizioni a metà del lato più lungo della struttura. Le squadre si dispongono lungo i lati più corti (una per lato) e ad ogni bambino della squadra è assegnato un numero. Quando il gioco inizia, devi gridare forte un numero e i giocatori corrispondenti partiranno a nuoto per arrivare a raggiungere il fazzoletto. Vince la manche chi arriva prima.

Raccatta tutto

È un gioco molto semplice e allo stesso tempo molto divertente. Possono giocare da due partecipanti in su, senza limiti. La preparazione consiste nel raccogliere quanti più oggetti galleggianti possibili, cannucce, bicchieri in plastica, girandole, palline da ping pong e poi gettare tutto in acqua spargendoli bene su tutta la superficie. Il gioco ha inizio quando i bambini si tuffano, vince chi riesce a prendere più cose.

Vedrai che se ti organizzi bene, i piccoli trascorreranno un pomeriggio divertente. Affinché, però, non corrano rischi, non perderli d’occhio e insegna loro qualche piccola norma di buon comportamento che in piscina è sempre utile, come non correre lungo il bordo vasca, non entrare in acqua subito dopo mangiato e fare sempre la doccia prima e dopo il bagno. Così sarai più tranquillo tu e più contenti loro.

Benessere in piscina? Sì, ma con testa

swimming-97509_640

La piscina è il luogo perfetto per rilassarsi e godersi i momenti di tempo libero in tutta tranquillità. Grazie ai nuovi accessori poi, quali idromassaggio e nuoto controcorrente, è davvero facile trasformare l’impianto in un luogo dedicato al benessere.

L’acqua è ideale per mantenersi in forma e allenarsi, oltre ad essere un toccasana per la forma fisica ha anche notevoli proprietà anti-stress.

Affinché l’allenamento e il relax siano davvero utili, però, non bisogna esagerare, altrimenti rischi che le tue pratiche di benessere diventino controproducenti.

Ecco qualche consiglio per goderti al meglio la tua piscina.

Vietato strafare

Nuotare due ore un giorno e poi non fare più una bracciata per un mese non serve a niente e non fa nemmeno bene. Se non sei allenato e improvvisamente nuoti per molto tempo rischi solo di sforzare eccessivamente il fisico. I risultati sono un accumulo di acido lattico nei muscoli, dolori ovunque, indolenzimento e, nel peggiore dei casi, anche qualche strappo.

La parola d’ordine è costanza

Se vuoi che il tuo allenamento sortisca i risultati desiderati allora devi essere costante. Meglio fare poco ma ripetere per più volte. Ad esempio puoi importi venti minuti di esercizi tre volte a settimana. Oppure un’ora due volte a settimana. In questo modo abitui poco alla volta il tuo fisico all’allenamento. Quando il fisico è allenato, fa meno fatica e i muscoli lavorano senza sforzi. Inoltre la costanza all’esercizio insegna al metabolismo a lavorare di più e meglio. Quando ti alleni in modo regolare, il tuo metabolismo si attiva e brucia di più anche quando non stai facendo sport.

Allenamento su misura

Non esiste un programma ideale da prendere ad esempio per mantenersi in forma. Ognuno ha le sue esigenze e gli esercizi devono tenere conto delle tue caratteristiche fisiche. Un corpo allenato può lavorare un’ora senza sforzo, mentre uno che non è abituato a muoversi, anche dieci minuti saranno un grande lavoro.

Scegli i tuoi obiettivi

Se hai deciso di allenarti è perché vuoi raggiungere dei risultati. Ad esempio vuoi rassodare i glutei, snellire i fianchi o rinforzare gli addominali. È importante porsi degli obiettivi ben chiari per decidere su quali esercizi puntare. Altrimenti rischi di faticare tanto e non vedere dei miglioramenti, il che porta inevitabilmente a perdere l’entusiasmo iniziale e ad abbandonare l’allenamento.

L’importante è divertirsi

Se lo vedi solo come una fatica e un dovere, allora resterà sempre tale. Il segreto per allenarsi in piscina con successo è trovare qualcosa che ti piace. Dopo ti senti meglio? Più scarico e rilassato? È un punto di partenza per spingerti a continuare.

Datti una tabella di marcia

Allenarsi in piscina è un ottimo modo per mantenersi in forma l’importante è usare la testa e avere un piano. Quando sai dove vuoi arrivare è molto più semplice raggiungere la meta! Vedrai che se segui questi consigli presto otterrai i risultati sperati.

Una piscina più green? Ecco come

Contemporanea_GOCCIA valgiano

Si parla tanto di casa ecosostenibile a basso impatto ambientale. Le tematiche legate all’ambiente ci toccano sempre di più, rendendoci sensibili a parole quali consumo, spreco e inquinamento. Anche tu sei attento a questi aspetti? La tua abitazione rispecchia una filosofia di vita green? Ti piacerebbe che anche la tua piscina diventasse più ecosostenibile?

La buona notizia è che le moderne tecnologie e i materiali innovativi hanno permesso di rendere gli impianti meno inquinanti riducendo consumi e sprechi.

Come trasformare la tua piscina in un impianto ecosostenibile

Per trasformare la tua piscina in una struttura green non serve chissà quale investimento, a volte c’è bisogno solo di qualche attenzione in più, oppure della sostituzione di qualche componente strategico che ti permetterà di risparmiare energia elettrica, preservare l’acqua e ridurre il rumore.

Un copertura è il primo passo per abbattere gli sprechi

La copertura oltre a farti risparmiare tempo e denaro è anche uno dei migliori sistemi per abbattere i consumi. Se in inverno ti permette di salvaguardare lo stato dell’acqua evitando di dover svuotare la vasca in primavera, in estate contrasta il fenomeno dell’evaporazione e trattiene il calore accumulato riducendo i rabbocchi e i consumi di energia elettrica per riscaldare l’impianto. Ecco perché è importante coprire sempre la struttura nei momenti di non utilizzo, sia nella stagione fredda che nei mesi caldi.

L’elettrolisi del sale

È un sistema di disinfezione dell’acqua alternativo all’uso dei prodotti chimici. Richiede l’installazione di un apposito apparecchio e dell’aggiunta di una minima percentuale di sale in piscina. L’apparecchio sfrutta un campo magnetico per scindere la molecola salina e ottenere alcuni derivati, tra cui l’acido ipocloroso, che serve alla sterilizzazione. Si tratta dunque di un sistema di disinfezione a base di cloro, che però evita l’utilizzo di prodotto chimici inquinanti. A fine del processo, quando l’acqua è sterilizzata, l’azione dei raggi UV ritrasforma l’acido ipocloroso e gli altri derivati in sale e il ciclo può ricominciare da capo.

Il trattamento con raggi UV

Va affiancato al trattamento di disinfezione con i prodotti chimici e permette di ridurre il dosaggio degli stessi e di controllare la quantità di agenti nocivi che vengono immessi in piscina. Come per l’elettrolisi, viene istallato un apposito apparecchio nel circuito di ricircolo. Una volta montato, il reattore a raggi UV funziona in autonomia eliminando i sottoprodotti dannosi che si vengono a creare. Attraverso un processo fotochimico dissocia le cloroamine e ripristina il cloro libero, utile alla disinfezione, nell’acqua.

La pompa a velocità variabile

È il prodotto ecosostenibile per eccellenza, studiato apposta per massimizzare l’efficienza energetica, migliorare la durata e la silenziosità. È dotata di un motore a magnete che riduce i consumi e di un meccanismo per regolare la velocità e la portata. La principale differenza con le pompe tradizionali è data dalla possibilità di programmare le attività quali il riscaldamento, la pulizia, la filtrazione e anche i getti di un eventuale spa. Il risultato è che puoi risparmiare fino all’80% di energia elettrica rispetto alle normali pompe. Inoltre, se utilizzi una filtrazione lenta, consumi meno prodotti chimici e l’acqua resta molto più brillante. Più risparmio dunque e un minor impatto ambientale.

Rendere la tua piscina più green ed ecosostenibile non è solo possibile ma ti conviene per ridurre le spese di gestione. Se sei interessato richiedi maggiori informazioni al rivenditore Rete Piscine più vicino a te.

4 cose da pensare prima dell’acquisto di una piscina interna

Untitled-1

Avere una piscina interna è l’ideale per poter godere tutto l’anno di un angolo di pace e relax in cui trascorrere momenti piacevoli in compagnia dei propri cari e in cui potersi svagare dopo una giornata impegnativa.

Le piscine interne non sono un lusso per pochi

Grazie alle tecniche di costruzione all’avanguardia, oggi le strutture interne non sono un lusso che solo in pochi possono concedersi. I moderni materiali, quali l’acciaio, permettono di realizzare impianti di ottima fattura ad un giusto costo. Le tecnologie e l’esperienza, poi, consentono di montarli praticamente ovunque. Così puoi pensare anche tu di regalarti una piscina da utilizzare tutto l’anno!

Cosa devi valutare prima dell’acquisto?

Prima di acquistare una struttura interna ci sono alcuni aspetti da tenere presente. Vale lo stesso per una piscina esterna, ma per quanto riguarda gli impianti interni, il discorso diventa più delicato trovandosi appunto all’interno dell’ambiente abitativo.

Il locale

L’aspetto che appare subito palese ed evidente è dove vuoi collocare la struttura? Ormai non ci sono più limiti particolari, le piscine possono essere costruite praticamente ovunque, sulla veranda o nel seminterrato. Valuta, però, le dimensioni. Un locale dalla forma particolare richiede di adattare la vasca e di personalizzare la struttura, ma non sempre è possibile. Per chi non dispone di tanto spazio e ha un budget contenuto, può optare per una minipiscina idromassaggio, una struttura di dimensioni ridotte con tutti i comfort di una spa.

L’umidità

La principale problematica delle piscine interne è l’umidità che si crea nel locale che ospita la struttura. Al fine di mantenere un ambiente salubre è fondamentale dotare la stanza di un umidificatore in grado di regolare la percentuale di acqua nell’aria e di tenerla sotto controllo. Un ambiente troppo umido, oltre a non essere salutare per noi, rischia di danneggiare le pareti dell’abitazione portando alla formazione di muffe che a lungo andare possono far marcire i muri.

L’areazione

Una piscina interna può essere utilizzata tutto l’anno e anche se d’inverno, per ovvie ragioni, devi tenere l’ambiente chiuso, nella bella stagione potrebbe venirti voglia di lasciare entrare l’aria da fuori. Un’ottima soluzione è quella di collocare l’impianto in un locale chiuso ma provvisto di portefinestre che all’occorrenza possono essere spalancate.

L’illuminazione

Un altro aspetto essenziale per un impianto interno è l’illuminazione. Per godere al meglio di una struttura devi dotarla di un sistema di luci efficiente e pratico. Il consiglio è quello di istallare i faretti a Led a basso consumo che durano a lungo e necessitano di poca manutenzione, ma di crear anche dei punti luce alternativi per realizzare atmosfere più intime e raccolte.

Il consiglio in più

Per istallare una piscina interna nella tua abitazione ti consigliamo di rivolgerti a dei veri professionisti seri e competenti, che ti seguano passo, passo in ogni momento e che ti sappiano consigliare. Solo così potrai avere una struttura in poco tempo e senza troppo stress per te, che durerà a lungo negli anni aumentando il valore del tuo immobile e migliorando la qualità di vita tua e della tua famiglia.

Benessere in piscina 7 cose da sapere sul nuoto

580000EU

La piscina non è solo un luogo dedicato al divertimento e al relax ma, se lo desideri, può diventare un vero e proprio angolo di benessere per la salute della mente e del fisico. L’acqua ha delle proprietà curative, tanto è vero che è ampiamente utilizzata nelle spa, in ambito riabilitativo e in molte terapie.

Il nuoto, poi, è uno sport completo che fa bene a tutte le età e viene particolarmente consigliato ai bambini e alle persone anziane.

Perché fa bene nuotare?

Se dicono che durante l’adolescenza fa bene fare attività fisica, se la consigliano agli uomini e alle donne adulti e, soprattutto, se è particolarmente indicata per le persone anziane, un motivo c’è. In effetti, di motivi c’è ne sono più di uno.

  • È uno sport completo. Grazie al nuoto muovi tutte le parti del corpo, ogni muscolo viene coinvolto nel movimento e fa esercizio.
  • È uno sport simmetrico, che muove il lato destro del corpo quanto quello sinistro, aiutando uno sviluppo armonioso e tenendo allenate in ugual misura entrambe le braccia e le gambe.
  • Il nuoto allunga la muscolatura, invece che inspessire i tessuti, li sviluppa verticalmente, rendendoli affusolati e tonici.
  • È uno sport aerobico che implica un maggiore controllo della respirazione e il ricircolo di ossigeno nell’apparato sanguigno.
  • Serve a sciogliere le tensioni muscolari e aiuta ad alleviare i dolori da cattiva postura.
  • È ottimo per allontanare ansia e stress e migliorare la concentrazione quando si è sotto pressione.
  • È consigliato alle persone anziane perché l’effetto dell’acqua attutisce i movimenti bruschi evitando così colpi troppo forti alle ossa più fragili.

E se la tua piscina è troppo piccola per nuotare?

Non sempre le dimensioni della piscina permettono di fare qualche vasca e praticare il nuoto nella propria struttura privata può diventare impossibile. A meno che non installi il nuoto controcorrente. Si tratta di un accessorio che emette un getto d’acqua di pressione regolabile che ti permette di nuotare anche senza avanzare. Basta che l’impianto sia abbastanza ampio da contenere la tua lunghezza e il gioco è fatto.

Il principio è lo stesso di quello del tapis roulant: tu corri ma, grazie al tappetino che si muove sotto i piedi, resti fermo.

Quali sono i vantaggi di allenarti nella tua piscina di casa?

Fare sport a casa è comodo, non hai bisogno di prendere l’auto e non devi affrontare il traffico per uscire:

  • Puoi allenarti a qualsiasi ora, alla mattina prima di andare a lavoro e alla sera,
  • Puoi stabilire il tuo allenamento a seconda delle tue esigenze, una, due, tre volte a settimana,
  • Puoi allenarti anche solo per dieci minuti,
  • Grazie al nuoto controcorrente puoi fare sport anche nelle strutture di piccole dimensioni,
  • Sfrutti di più il tuo impianto, non solo per rilassarti.

Allenarsi nella propria piscina è il modo migliore per tenersi in forma, perché puoi farlo come e quando vuoi. Vedrai che quando inizi a praticare con costanza lo sport in acqua, noterai i primi risultati dopo poco tempo e ti sentirai ancora più motivato.

Quanto tempo serve per costruire una piscina in acciaio?

Piscina

Le moderne piscine interrate in acciaio sono la soluzione ideale per chi desidera installare un impianto di qualità nel giardino ad un giusto prezzo. Hanno molte qualità che non mancherai di apprezzare, dal fatto di essere costruite con materiali di prima scelta al risultato di grande impatto estetico, per non dimenticare i tempi brevi di montaggio.

La qualità ad un prezzo sostenibile

Gli impianti a pannelli autoportanti hanno una struttura prefabbricata, realizzata in azienda, e qui sottoposta a diversi test di sicurezza. Per la costruzione vengono impiegati materiali di prima scelta, molto resistenti e che garantiscono un’ottima tenuta al tempo e all’usura, come l’acciaio FE280, già ampiamente utilizzato per guardrail, tralicci e coperture di tetti. Per aumentare la forza, ogni pannello è, poi, sottoposto ad un processo di nervatura e successivamente ad una zincatura a caldo. Quest’ultimo trattamento lo impermeabilizza, rendendolo assolutamente inattaccabile da agenti chimici e corrosivi.

La piscina dei tuoi sogni direttamente a casa tua, senza stress!

Le strutture in acciaio hanno anche un altro grande pregio, ovvero quello di poter essere montate in tempi veramente rapidi senza bisogno di grandi lavori invasivi. Considera, infatti, che le componenti dell’impianto sono già pronte, devono solamente essere posizionate e assemblate tra loro. Questo significa un grande risparmio di tempo e di fatica, nonché una riduzione drastica dei costi d’installazione.

In linea generale, per una piscina residenziale di forma e dimensioni standard occorrono sette giorni lavorativi per concludere il lavoro. Ovviamente a questo dovrai aggiungere i tempi:

  • per la richiesta dei permessi,
  • per i sopraluoghi e la progettazione,
  • per i lavori di cantiere,

Infine, tieni sempre presente che le condizioni meteo possono causare un prolungamento delle operazioni, in caso di pioggia, infatti, ogni attività viene sospesa.

Personalizza il tuo impianto come preferisci

Le moderne strutture, nonostante siano prefabbricate, lasciano ampio spazio di personalizzazione e si adattano bene a qualsiasi tipo di gusto. Non preoccuparti, quindi, se hai esigenze particolari, perché hai modo di scegliere forma, dimensioni, colore del rivestimento interno, e molto altro. Ci sono ad esempio, alcune rifiniture che influenzano molto il risultato finale, come l’ingresso in acqua, piuttosto che la pavimentazione del solarium. Per quanto riguarda il primo, hai a disposizione l’elegante scala romana, la pratica scaletta in inox, o in alternativa la suggestiva entrata a spiaggia. Mentre per il secondo esiste una vasta gamma di materiali e fantasie possibili.

Tra i tanti aspetti da decidere durante la progettazione, non dimenticarti del sistema di ricircolo. Puoi scegliere tra skimmer, sfioro, o skimmer sfioratore. Oltre all’impatto estetico che cambia, tra l’una e l’altra opzione, esistono delle differenze di prezzo, di impegno a livello manutentivo e di velocità di montaggio.

Le piscine in acciaio sono strutture di grande impatto, facili da montare e molto resistenti, si adattano perfettamente a qualsiasi ambiente entrando in sintonia con esso. Non solo, sono facili da gestire e mantengono la loro bellezza inalterata nel tempo, per un risultato che dura a lungo e aggiunge valore alla casa.

Se sei interessato, contatta il rivenditore Rete Piscine più vicino a te e richiedi maggiori informazioni.