copertura invernale
,

Chiusura invernale della piscina: istruzioni per l’uso

invernaggio piscina

Il 2017 ci sta regalando un autunno mite. Giornate di sole e temperature al di sopra della media sono un vero colpo di fortuna per chi vuole prolungare la stagione di tuffi in piscina. L’inverno però è più vicino di quanto il meteo lasci presagire.
Meglio giocare d’anticipo e organizzare per tempo la chiusura invernale della tua piscina.

Sono poche, ma fondamentali le operazioni da compiere per mettere a riposo la piscina per l’inverno: è un rischio sia tralasciarne qualcuna, sia sottovalutare tempi e momenti giusti per agire.

Operazioni da compiere

C’è una logica consequenziale nelle operazioni da fare. Si inizia sempre con la pulizia approfondita della vasca:

  • dentro: dalle pareti al fondo, con l’aiuto di accessori automatici;
  • fuori: bordo e solarium, con trattamenti specifici per proteggere i rivestimenti dalle intemperie.

Si prosegue con la pulizia del sistema di filtrazione e circolazione dell’acqua (pre-filtri, cestelli skimmer e pompa). Il trattamento dell’acqua è un’operazione fondamentale. Controllo parametri pH e cloro, superclorazione e trattamento antigelo sono passaggi da non sottovalutare per la salute del tuo impianto. Prima di chiudere la piscina con una copertura invernale adeguata, è importante abbassare il livello dell’acqua al di sotto delle aperture degli skimmer e svuotare le tubazioni. Solo a questo punto è possibile occuparsi della messa a riposo del locale tecnico.

Errori da evitare

Uno degli errori più diffusi nella chiusura invernale della piscina è agire troppo in anticipo. Prima di iniziare, devi assicurarti che la temperatura sia stabile intorno ai 12 gradi. Con un valore medio più alto, il calore del sole potrebbe stimolare il proliferare di alghe sotto la copertura invernale.

Un altro errore da evitare è quello di svuotare completamente la piscina interrata: la presenza di acqua contribuisce a controbilanciare la pressione del terreno sulla struttura e protegge il rivestimento dai danni del gelo e delle basse temperature.

Accessori da utilizzare

Ci sono strumenti che possono facilitare e velocizzare la chiusura della piscina, come ad esempio:

Acquistarli per tempo e imparare a utilizzarli ti farà risparmiare tempo e fatica.

Ottobre è il mese giusto per passare all’azione. Hai già controllato di avere tutti gli accessori necessari? Soprattutto, ricorda: se non ti senti abbastanza sicuro, chiedi un supporto al concessionario Rete Piscine a te più vicino.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *