Chiusura della piscina senza stress

WinterCover

Ci siamo.

Quel momento” sta arrivando. È ora di chiudere la piscina e dimenticarsi per un po’ la stagione dei bagni. Le operazioni da svolgere per mettere a riposo la struttura sono poche ma fondamentali e, fare tutto come si deve, ti servirà a non faticare la prossima estate.

Vediamo insieme cosa fare per vivere senza ansia e stress la chiusura della piscina.

Parti dalla vasca

La prima cosa di cui prendersi cura, quando s’intraprendono le operazioni di chiusura, è la pulizia della vasca. Procedi così:

  • pulisci fondo e pareti con dei prodotti ad hoc, facendo attenzione ad eliminare la linea di galleggiamento;
  • pulisci bordo e solarium, trattandoli con prodotti ad hoc per proteggerli dalle intemperie.

Controlla l’acqua

Verifica che i parametri di cloro e pH rientrino nei range prestabiliti. Effettua una clorazione shock, tenendo sempre il filtro attivo, in modo tale che i prodotti usati si amalgamino senza problemi. Nel frattempo, smonta gli accessori, puliscili, e riponili al chiuso in un luogo asciutto.

Inserisci i galleggianti antigelo, così potrai veicolare la pressione dell’acqua in caso le temperature scendano sotto lo zero.

Prenditi cura del circuito idraulico

Per quanto riguarda il sistema di circolazione dell’acqua, ecco le operazioni che devi fare:

  • abbassa il livello dell’acqua. L’altezza ideale è di circa 15 centimetri sotto gli skimmer, le bocchette e la presa per l’aspirafango;
  • copri il vano skimmer, aiutandoti con polistirolo o poliuretano espanso;
  • pulisci i cestelli e togli tutti i residui di detriti e fogliame;
  • chiudi i jet dell’idromassaggio, se presenti.

Sistema il locale tecnico

Anche il locale tecnico ha bisogno delle dovute attenzioni. Procedi svuotando le tubazioni dell’impianto di filtrazione e pulendo il pre-filtro. Lava la pompa e chiudi tutte le valvole.

Continua trattando il filtro con un prodotto svernante, fai il contro lavaggio, svuota tutto e fermalo.

Termina con la protezione degli impianti elettrici.

Metti la copertura

È tutto pronto. Manca solo più la copertura, che ti servirà a proteggere l’impianto mentre è a riposo. Assicurati di avere una copertura adatta alla tua piscina, che non sia danneggiata e che svolga il suo compito a dovere.

Ecco fatto!

Chiusura della piscina: due errori comuni

  1. Non avere fretta e aspetta che le temperature si abbassino intorno ai 12 gradi. Se copri la piscina quando fa ancora troppo caldo, corri il rischio che i raggi del sole scaldino l’acqua provocando il proliferare di alghe e batteri.
  2. Lascia l’acqua dentro la struttura, abbassando il livello al di sotto degli skimmer e non oltre. Se lasci poca acqua in piscina, o peggio ancora, la svuoti del tutto, l’impianto potrebbe danneggiarsi gravemente a causa della pressione esercitata dal terreno circostante.

Chiedi ad un professionista

Non ti senti sicuro e preferisci affidare ad un esperto la gestione delle operazioni di chiusura? Tranquillo, i concessionari di Rete Piscine sono a tua completa disposizione per prendere in carico il lavoro  e offrirti tutta la loro professionalità. Contattaci!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *