La doccia solare amica dell’ambiente

06_Ardone
Obbligatoria per motivi igienici nelle strutture pubbliche, la doccia acquisisce una funzione di comfort e pulizia anche nella piscine piscine interrate, dove resta importante la detersione dopo il bagno per togliere il cloro utilizzato per la disinfezione, ma anche prima, per preparare il corpo al tuffo e per non inquinare l’acqua con i residui organici presenti sulla nostra pelle.

Esistono veramente innumerevoli modelli di docce da esterno, da quelle tradizionali a quelle solari. Queste ultime sono particolarmente vantaggiose, in quanto coniugano risparmio e funzionalità.

La doccia solare: pratica ed economica

La doccia solare è una soluzione efficace e semplice, che non inquina e non alza le spese della bolletta. Questo accessorio, infatti, sfrutta l’energia immagazzinata dal sole per riscaldare l’acqua, regalandoti il piacere di una doccia calda a costo zero. Ideale per chi è attento alle tematiche ambientali e al budget!

Come funziona?

L’acqua viene riscaldata attraverso un impianto fotovoltaico che utilizza l’energia termica prodotta dai raggi solari. Per far funzionare la doccia, basta assicurare l’erogazione dell’acqua attraverso l’allacciamento ad una rete idrica. L’esposizione al sole, invece, garantisce di poterti lavare alla temperatura che desideri tutte le volte che vuoi.

La doccia è dotata di un serbatoio che permette di conservare l’acqua riscaldata, così potrai utilizzarla anche nelle giornate nuvolose o durante la notte. Il liquido immagazzinato può raggiungere, infatti, i 60 gradi e se opportunamente miscelato a quello freddo, consente di stare sotto la doccia ad una piacevole temperatura di 30 gradi.

Capacità

Grazie alla tecnologia costruttiva, la temperatura all’interno del serbatoio resta alta a lungo. L’unico limite è rappresentato dalla capacità che il serbatoio è in grado di contenere. In commercio si trovano diverse capienze, che di solito variano dai 15 ai 150 litri, anche se in media si aggirano intorno ai 30-40 litri. Se vuoi fare un calcolo, pensa che con 25 litri di capacità, la tua doccia può soddisfare il fabbisogno dell’intera famiglia, se l’acqua continua a scaldarsi durante tutto il giorno.

I modelli

Esistono veramente tanti modelli a disposizione tra cui scegliere, così troverai sicuramente quello che meglio si adatta al tuo impianto e al tuo giardino. Tutti sono funzionali e curati nel design per un risultato esteticamente gradevole. Ci sono i più semplici costituiti da un’asta di acciaio, un erogatore e un rubinetto. Fino ad arrivare a quelli più complessi, che comprendono anche un miscelatore e un lava piedi.

I materiali impiegati sono diversi. Se desideri una doccia completamente ecologica puoi scegliere il polietilene. Se, invece, cerchi un prodotto molto efficiente il modello in polipropilene, ottimo assorbitore di energia, fa il caso tuo. Per chi predilige la funzionalità, l’alluminio anodizzato o l’acciaio satinato assicurano grande resistenza. Mentre chi vuole un accessorio elegante può optare per il legno, in particolare il teck.

Accortezze

Per ovvi motivi, scegli un luogo molto soleggiato in cui istallare la tua doccia, che vada il meno possibile in ombra. Inoltre, durante i mesi di non utilizzo è consigliabile coprire con un telo questo accessorio, per proteggerlo dal gelo e dalle intemperie.

La doccia solare è un accessorio per piscina comodo e funzionale, che aggiungerà valore al tuo impianto nel pieno rispetto dell’ambiente e con un occhio attento nei confronti del tuo budget.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *