Interrata o Fuori Terra? Differenze e vantaggi

Stai pensando di realizzare una piscina in giardino, ma tra piscina interrata e piscina fuori terra non sai cosa scegliere? In effetti, se hai uno spazio sufficiente per entrambe le alternative, la scelta può essere ardua: vincoli paesaggistici, budget di spesa a disposizione, tempi di realizzazione sono tutti aspetti che contribuiscono a far pendere la bilancia da un lato oppure dall’altro. L’estate si avvicina: ecco una serie di regole da seguire per prendere una decisione consapevole per il tuo giardino.

Dove installare la tua piscina

In primo luogo, per decidere dove installare la tua piscina è importante fare una valutazione del suolo.

L’esito di una corretta valutazione infatti può già decretare una scelta obbligata: se il terreno non è compatto o ci sono falde acquifere nel sottosuolo non è possibile intervenire con i lavori di scavo; stessa cosa se esistono vincoli paesaggistici che non permettono interventi irreversibili come lo scavo preparatorio alla realizzazione di una piscina interrata. La scelta della piscina fuori terra in questi casi è la soluzione ideale per non rinunciare ad avere una piscina nel tuo giardino.

In secondo luogo, occorre valutare l’esposizione al sole.

Scegli un’area soleggiata, pianeggiante e lontana da alberi che potrebbero creare zone d’ombra: se hai dubbi, lasciati consigliare dai professionisti della rete SCP Fidelio sulla definizione dei lavori preparatori per l’installazione della struttura.

E non dimenticare: nel caso in cui la piscina interrata sia la tua scelta prioritaria, ricorda di preventivare nel budget complessivo anche le spese che riguarderanno lo scavo e l’eventuale drenaggio del suolo.

Le differenze tra le piscine fuori terra e quelle interrate

A questo punto, possiamo vedere le differenze più importanti tra le piscine fuori terra e quelle interrate.

Come si differenziano in base alle tipologie di lavori che dovranno essere effettuati?

  • piscina fuori terra: in base al modello di fuori terra, gli interventi richiesti possono variare dalla posa di una base d’appoggio in calcestruzzo all’installazione diretta di una struttura auto-portante, senza ulteriori interventi preparatori;
  • piscina interrata: a prescindere dalla tecnologia utilizzata (pannelli in acciaio, cemento, etc..) sarà necessario creare un vero e proprio cantiere per poter lo scavo e la preparazione del terreno ad ospitare l’impianto.

Una piscina fuori terra è sicuramente pratica e funzionale e all’occorrenza può, eventualmente, essere ricollocata; l’installazione di una piscina interrata è irreversibile e richiede un’attenzione maggiore in fase di progettazione e studio degli spazi.

E come si differenziano in base alla burocrazia dei permessi di costruzione?

  • piscina fuori terra: i permessi per la realizzazione di una piscina fuori terra, ove richiesti, sono molto più snelli rispetto a quelli per le piscine interrate. Per velocizzare i lavori di installazione, conviene sempre chiedere conferma all’ufficio tecnico della tua città.
  • piscina interrata: in base al piano regolatore urbano e alle caratteristiche della tua piscina, dovrai richiedere in Comune il permesso per l’avvio dei lavori (DIA o Permesso di Costruzione). Meglio informarsi subito, prima di iniziare la fase progettuale, per preparare per tempo tutta la documentazione.

Per una panoramica completa delle differenze tra piscine fuori terra e piscine interrate, puoi recuperare la lettura di questi due post dal nostro archivio blog:

Passa all’azione con SCP Fidelio!

Dopo questa immersione di lettura, avrai sicuramente le idee più chiare, giusto? Bene!

Non ti resta che passare all’azione: vai sul sicuro, realizza una piscina su misura per te e il tuo giardino con gli specialisti della rete SCP Fidelio. Siamo attivi in tutta Italia e mettiamo a tua disposizione le nostre esperienze decennali sul campo e la qualità dei materiali di costruzione e dei prodotti per la cura del tuo impianto. Cerca il rivenditore a te più vicino e richiedi subito un preventivo gratuito!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *