Bordi e pavimentazioni per la piscina: la linea Appia Antica

appia copy

Il bordo vasca e la pavimentazione del solarium rappresentano la cornice di una piscina. Come per un quadro, quindi, possono abbellire e mettere in risalto l’impianto oppure imbruttirlo, rovinando la sintonia nel suo complesso. Ecco perché se hai deciso di istallare una piscina nella tua abitazione, devi scegliere con cura ogni componente della struttura, senza tralasciarne nessuna. Ricorda: anche un piccolo dettaglio può fare la differenza!

Quali sono gli aspetti di cui tenere conto quando si sceglie il solarium

L’area circostante l’impianto completa la piscina, rendendola accogliente e piacevole. Per trasformare il giardino in un luogo adatto al divertimento e al relax, dovrai quindi personalizzarla seguendo i tuoi gusti e le tue esigenze.

Ecco quali sono gli aspetti principali di cui devi tenere conto nella scelta della pavimentazione e del bordo vasca:

  1. Sicurezza. Per stare tranquillo e poterti veramente rilassare, l’ambiente deve essere sicuro e confortevole. Una pavimentazione scivolosa in cui diventa difficile camminare rischia di essere un luogo pericoloso soprattutto per i più piccoli e le persone anziane. Per questo, è bene scegliere materiali antiscivolo e antisdrucciolo, che garantiscano una buona tenuta anche in presenza di acqua.
  2. Calore. Con il sole che nei mesi estivi batte a picco, la pavimentazione si surriscalda, rendendo poco agevole la camminata a piedi nudi. Un occhio di riguardo deve essere sempre rivolto ai più piccoli, che spesso non usano le ciabatte e rischiano, così, di scottarsi. Per evitare spiacevoli incidenti, meglio privilegiare materiali atermici, che non assorbono calore e non si surriscaldano.
  3. Resistenza. Un altro fattore da considerare è la resistenza del materiale all’usura, agli agenti chimici e atmosferici. Il tempo, la continua esposizione al sole d’estate e al gelo d’inverno, e il contatto con sostanze corrosive, quali il cloro, possono alla lunga danneggiare le piastrelle, dando luogo a crepe e dilatazioni. Per non doversi trovare ad ogni inizio stagione a richiedere l’intervento di un tecnico, meglio puntare su un prodotto di qualità, in grado di assicurare una buona tenuta ai raggi UV e al gelo.
  4. Pulizia. Per garantire un adeguato livello d’igiene, l’area solarium deve essere mantenuta pulita, come il resto della struttura. La sporcizia accumulata sul bordo vasca e sulla pavimentazione è la prima a finire in piscina, intaccando la trasparenza dell’acqua. Senza contare che le piastrelle piene di foglie e residui sono meno sicure e più scivolose. Al momento dell’acquisto, pensa anche a questo aspetto e propendi per un materiale facile da pulire.

Infine, dopo aver considerato le caratteristiche tecniche, puoi rivolgere finalmente l’attenzione verso l’aspetto estetico. A tua disposizione c’è una vasta gamma di materiali, colori e fantasie tra cui scegliere. Tieni conto del progetto nel suo insieme e fai in modo che il solarium si integri perfettamente con l’impianto e l’ambiente circostante, solo così potrai essere soddisfatto del risultato.

La linea Appia Antica

La linea Appia Antica rappresenta una soluzione funzionale e di alto impatto estetico. Realizzata in pietra ricostruita, un materiale che garantisce un’ottima resistenza al tempo e all’usura, e che mantiene la sua bellezza intatta negli anni.

Questa linea ricrea visivamente lo stile delle pietre usate nell’Antica Roma, per un risultato raffinato, ma allo stesso tempo di grande praticità. La pietra ricostruita, poi, assicura ogni comfort. È, infatti, antiscivolo, antisdrucciolo e antigelo, perfetta per realizzare un luogo sicuro e piacevole da vivere.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *