5 esercizi da fare in acqua per allenarsi in piscina

swim-422546_640

L’acqua è un vero toccasana per la mente e il corpo. Allenarsi in piscina è un ottimo modo per unire i vantaggi dell’idroterapia ai benefici del movimento fisico. Se disponi una piscina privata, i lati positivi aumentano: puoi tenerti in forma in qualsiasi ora, scegliere il tempo da dedicare agli esercizi, non essere disturbato da nessuno, ed evitare il traffico per raggiungere la palestra. La cosa bella è che non occorre tanto tempo. Meglio puntare sulla qualità e sulla costanza quando si tratta di sport. Ecco alcuni esercizi che puoi fare in mezz’oretta e che portano grandi risultati.

Per cominciare un po’ di riscaldamento

Dopo ore trascorse seduto alla scrivania, è normale che ti senta stanco e indolenzito. La schiena è la zona più colpita dai dolori da cattiva postura. Inizia quindi il tuo allenamento con un po’ di riscaldamento. Prendi confidenza con l’acqua, stendendoti a pancia in su con i piedi sopra il bordo della piscina e, tenendoti ancorato, muovi le braccia partendo dai fianchi e alzandole fino a sopra la testa. Poi ruota piano il collo verso sinistra e verso destra. Bastano cinque minuti e ti sentirai già più rilassato.

Aperture di braccia

Iniziamo dall’alto. Mettiti in posizione eretta, meglio con l’acqua a livello del petto, ed esegui questi esercizi. In modo alternato, slancia prima il braccio sinistro e poi quello destro in avanti, il movimento va fatto per dieci volte. Poi ripeti, ma questa volta, slancia le braccia all’esterno e poi in alto. Tra una sequenza e l’altra, ricordati di fare degli scioglimenti, lasciando gli arti molli e scrollando le spalle.

Petto e addominali

Con i piedi ancorati al bordo piscina assumi una posizione distesa lungo la superficie dell’acqua. Ora fai leva sugli addominali per piegarti su te stesso e andare a toccare i piedi, poi ridistenditi. Esegui quattro serie da cinque piegamenti. Una variante, sempre efficace, è appoggiare la schiena ad una parete e tenersi con le mani al bordo vasca, poi sollevare le gambe distese fino al pelo dell’acqua.

Glutei e gambe

Questo è un esercizio utilissimo per migliorare l’agilità delle gambe e rassodare la muscolatura delle cosce. In piedi con l’acqua al petto, corri sul posto. La forza dell’acqua ti trattiene e il suo effetto frenante rende più efficace l’esercizio. Bastano dieci minuti di corsetta leggera per migliorare il fiato e avere dei glutei scolpiti!

I fianchi e il busto

Il busto è una parte del corpo delicata, sia per gli uomini che per le donne. C’è un esercizio particolarmente indicato per allenare i muscoli lungo i fianchi. Sei sempre in posizione eretta, con l’acqua che arriva al petto e le gambe leggermente divaricate. Ruota il busto prima verso sinistra e poi verso destra aiutandoti con le braccia. Quando raggiungi il tuo limite di rotazione, mantieni la posizione per qualche secondo e poi ritorna. Esegui per dieci volte.

Se poi ti piace nuotare, puoi installare il nuoto controcorrente che ti permette di allenarti anche in strutture di piccole dimensioni. Questo accessorio emette un getto di potenza regolabile che funziona come la corrente di un fiume, consentendoti di fare le bracciate senza spostarti. Ricordati che, come in ogni sport, la costanza è fondamentale, meglio solo venti minuti a volta, ma fatti con regolarità.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *