Proteggere la piscina dal freddo dell’inverno

freddo_piscina

Durante i mesi invernali, quando il gelo raggiunge i suoi picchi più intensi, devi pensare alla tua piscina interrata. È importante non dimenticarla e continuare a prendertene cura anche quando rimane inutilizzata per diversi mesi. Così quando arriverà di nuovo il momento dei tuffi, il tuo impianto sarà pronto e tu eviterai faticosi e lunghi lavori di manutenzione!

Quali accorgimenti prendere in piscina durante i mesi freddi?

Se abbandoni la piscina a se stessa, il gelo e le intemperie rischiano di arrecare danni alla struttura e alle componenti più delicate come l’impianto di filtrazione e le tubazioni. Senza contare che a primavera ti ritrovi a dover svuotare completamente la vasca e ripulire pareti e fondo da incrostazioni e alghe. Un’operazione decisamente costosa sia in termini di tempo che di denaro! Ecco, quindi, un valido motivo per occuparti del tuo impianto anche d’inverno.

Vediamo assieme quali sono le principali operazioni per proteggere la piscina quando non viene utilizzata. Si tratta di precauzioni che richiedono un po’ di attenzione e pazienza, ma se messe in pratica, i risultati ti ripagheranno senz’altro dello sforzo fatto!

Non dimenticarti mai la copertura

Coprire la piscina è la mossa essenziale, quella che proprio non devi dimenticarti. La copertura è l’accessorio per eccellenza durante i mesi freddi. Prima di tutto perché evita che foglie e piccoli animali finiscano nella struttura. Poi perché rallenta la proliferazione di alghe, mantenendo l’acqua in buono stato. Infine, perché protegge pareti, fondo e bordo vasca dalle intemperie. Assicurati, quindi, di trovare una copertura efficace che si adatti al tuo modello di impianto e alle tue esigenze.

Non sottovalutare la procedura d’invernaggio

Ovvero, tutta quella lista di lavori che servono a chiudere la piscina quando la temperatura scende al di sotto dei 15°. Essi comprendono attività quali pulire il sistema di filtrazione, eseguire un trattamento shock, smantellare e riporre gli accessori esterni. Insomma, passo per passo ogni componente che fa parte dell’impianto viene messa a riposo e preparata ad affrontare l’inverno. Ricorda sempre, infatti, che non è solo la struttura, fondo e pareti, ad aver bisogno di protezione, ma ogni singola parte, anche quelle removibili! Cerca di non dimenticarti nessun passaggio: questo significa avere ogni cosa al suo posto a inizio della prossima stagione.

L’antigelo è un valido alleato

Dopo aver effettuato l’ultimo trattamento d’urto a inizio autunno, è utile aggiungere una dose di antigelo nell’impianto. Questa sostanza serve ad evitare che l’acqua solidifichi quando le temperature scendono sotto lo zero e allo stesso tempo, previene la formazione di alghe e di microrganismi. È consigliabile, ripetere l’applicazione dell’antigelo anche a metà inverno per garantirne l’effetto fino a primavera.

Infine, è buona norma mettere in funzione l’impianto di filtrazione una volta a settimana o ogni quindici giorni. Questa, seppur minima, circolazione dell’acqua serve a mantenere uno stato di igiene e trasparenza accettabili, così da non dover svuotare completamente la vasca a primavera! Se desideri avere maggiori informazioni su come proteggere la tua piscina durante i mesi più freddi, contatta il rivenditore Rete Piscine più vicino a te. Un nostro esperto sarà subito a tua disposizione per aiutarti!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *